Inquinamento Rapporto Lancet

L’inquinamento è la prima causa di malattie e decessi prematuri nel mondo: responsabile di circa 9 milioni di morti all’anno, uccide 15 volte più delle guerre. The Lancet Commission on Pollution and Health è il primo studio che analizza gli impatti dell’inquinamento a livello globale e in tutte le sue forme, calcolandone i costi economici ed evidenziandone l’iniqua distribuzione. Il 92% delle morti premature causate avviene infatti nelle zone più povere del mondo, ed i bambini sono i più esposti.

Lo studio stima che i costi sanitari dell’inquinamento ammontano a 4,6 mila miliardi di dollari all’anno, corrispondente ad oltre il 6% della produzione economica globale. L’analisi sfata il falso mito secondo cui le politiche di contrasto all’inquinamento rappresenterebbero un freno alla crescita economica. Negli Stati Uniti gli investimenti per il controllo dell’inquinamento hanno restituito 200 miliardi di dollari all’anno dal 1980.

In assenza di efficaci politiche di contrasto, l’inquinamento crescerà del 50% nel 2050, a causa dell’effetto combinato della crescente urbanizzazione e dell’intensificarsi dei cambiamenti climatici. L’inquinamento e il cambiamento del clima sono infatti due fenomeni distinti ma strettamente correlati e condividono cause e soluzioni. La Commissione raccomanda ai decisori pubblici di interrompere ogni forma di sussidio alle industrie inquinanti, in primis gli aiuti all’industria fossile, e di accelerare la transizione verso un sistema energetico basato sulle energie rinnovabili.

Leggi l’articolo di Antonio Cianciullo su Repubblica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *